MTB: Cape Epic, 3.a tappa

30.3.2011, Saronsberg-Worcester, km 125, disl. 1900 m.

Ore 07:00, si parte con la prima luce del giorno che si annuncia imbronciato. Nuvole piene di acqua lasciano spazio a probabili precipitazioni, in compenso la temperatura e’ gradevole se comparata alle precedenti mattinate nelle quali ci si doveva presentare in griglia con calzamaglia e maniche lunghe. Il morale degli Assos boys e’ sereno e la notte ha portato riposo.

nel camper Assos

La cittadina di Worcester si presenta ordinata, con molto verde, accogliente. Qui si trovano 22 cantine ed in questi giorni sono in “fermento” visto il periodo di vendemmia. Per oggi la scuola del Worcester Gymnasium (900 studenti con divise azzurre) hanno organizzato una giornata speciale per festeggiare l’arrivo dell’odierna tappa, i giovani alunni, dopo la prove di canto, vagano incuriositi per il villaggio corsa. Ma al momento dell’arrivo si cimenteranno con un’ovazione speciale per i primi bikers che taglieranno il traguardo.

Parita’ di trattamento ?

La coppia leader delle donne Lechner-Schneitter e’ stata penalizzata di 60 minuti per aver ricevuto rifornimento in zone non ufficiali. La penalita’ ha causato la perdita della prima posizione. Diverso il trattamento per il campione del mondo Hermida e il compagno Ralph Naef che malgrado abbiano dato una ruota all’altro duo Merida, in panne, la giuria ha sorvolato con un calcistico: “non visto dall’arbitro”.

Esito della gara.

Zucconi-Ribolzi concluno in 65 posizione la loro fatica. Di vera fatica si tratta poiche’ Zucconi, una volta tagliato il traguardo ha accusato il colpo. “Vedo rosso e non capisco piu’ nulla” sono state le sue parole prima di allungarsi sul prato e perdere per pochi istanti conoscenza. Segni evidenti della disidratazione e del calo di zuccheri. Diagnosi confermata anche dal medico che lo ha soccorso dopo essere stato trasportato nella palestra della Worcester Gymnasium per l’occasione attrezzata ad infermeria. Reintegrazione di liquidi e infusione sono le cure del momento, un classico per situazioni simili e piuttosto frequenti in questi giorni. Alle 15:35 Zucconi ha prontamente recuperato ma viene mantenuto in osservazione. Chiede un piatto di pasta al pomodoro …… e lo avra’.

promessa mantenuta, finalmente pasta al pomodoro....

Solidale il compagno di team Ribolzi che non lo ha lasciato un momento nel corso delle prime rapide verifiche mediche. Alle ore 16:44 Zucconi prende la sua meritata doccia presso il camper ASSOS, il fango sulle gambe e’ ormai cemento! Domani prima del via della prova a cronometro, dovra’ vedere il medico di gara.

i primi soccorsi per Dani
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: