La legge biologica dell’adattamento post allenamento

Solo ciò che si sollecita si sviluppa.

Se un infortunio ci costringe a vari giorni di inattività o immobilità a letto il corpo non esegue più movimenti specifici e si libera di quel tessuto muscolare ritenuto momentaneamente “inutile”. Inversamente il corpo si adegua a delle costanti sollecitazioni. In seguito ad allenamento vi sono degli adeguamenti costruttivi negli organismi spesso coinvolti al di sotto della media e ne risultano sollecitati. Le ossa diverranno più forti, le fibre muscolari moltiplicheranno i propri mitocondri, il muscolo cardiaco diverrà più robusto ed il sistema nervoso automatizza ed ottimizza i gesti ripetuti.

Questo funzionamento biologico dell’adatamento lo utilizziamo nello sport allo scopo di aumentare, in maniera programmata, il grado di prestazione fisica. Per il tramite di determinati carichi ed esercizi  mirati i vari organi reagiscono agli stimoli e divengono più prestanti. Il concetto della supercompensazione spiega come in seguito a carico di allenamento segua un stato di affaticamento e di recupero. Un adeguato tempo di recupero permette al fisico di preparasi per un ulteriore carico beneficiando degli stimoli del precedente allenamento.

supercompensazione
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: