PANDEMIA, CONFINAMENTO. E L’ADULTITÀ?

Può l’umano essere considerato un essere con abbondanti dosi di intelletto e autodisciplina? Può essergli attribuita la libertà di decidere come agire al cospetto di questo virus al quale tutti abbiamo appreso le regole d comportamento cautelativo? Insomma quando le autorità considereranno l’opportunità di trattare il prossimo da adulto? Sono in aumento i casi di depressione, in tutte le fasce di età, ci manca il contatto sociale, più di quello fisico. Le depressioni sono lunghe e complesse da assorbire e sfociano anche in suicidi. Si vuole veramente essere protagonisti di incrementare questa triste statistica a favore di altre? Grazie di volerci concedere un poco di libertà sociale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: